VANS timeline

AW LAB è il retailer italiano di riferimento per lo sport-style. Propone una vasta collezione di sneaker dei brand sportivi internazionali più famosi e un vasto assortimento di modelli esclusivi realizzati in collaborazione con loro. La proposta si completa con una collezione di capi d’abbigliamento e accessori dei maggiori brand sportswear e con la private label di abbigliamento BeAW.
Shop Online

Anni ‘60

APRE ALLA VENDITA: Paul Van Doren & partner offrono scarpe attraverso un negozio collegato a alla fabbrica Van Doren Rubber Company. Dodici paia vendute il primo giorno! Vans è il primo brand a personalizzare le scarpe, in quanto i clienti cominciano a portare i propri tessuti da abbinare a vestiti e pantaloncini.
VANS STYLE # 44 SCARPE DA BARCA: sono introdotte le Authentic.

Anni ‘70

GRIP ECCEZIONALE: l’appiccicosa suola “waffle” e la costruzione resistente, prendono piede tra i pionieri della BMX nella California del Sud.
VANS STYLE # 95: Progettata da Tony Alva e Stacy Peralta e resa leggendaria dai ragazzi di Dogtown. Creata con imbottitura extra e con una combinazione di due tonalità di colori, la Era diventa la prima vera scarpa da skateboard nel ’76.
“OFF THE WALL”: l’ormai famoso slogan Vans è il primo ad essere utilizzato come marchio di calzature skateboard della società di Van Doren.
VANS STILE # 36: l’ Old Skool debutta con la famosa Sidestripe.

Anni ‘80

TEMPI RAPIDI: “That was my skull!” alimentato dalla visibilità in primo piano nel film, la slip-on a scacchi bianca e nera decolla in tutti gli Stati Uniti, espandendo la notorietà di Vans a tutta la nazione.
COSA STAVAMO PENSANDO?: Offrire troppo e a troppe persone, Vans cerca di abbracciare tutto, dal running al wrestling, dal paracadutismo alla break dance.
Gli affari vanno verso il fallimento.
TORNA IN PISTA: Nonostante tutti i suoi problemi finanziari, Vans non rinuncia mai alla suo impegno per la qualità delle calzature per gli sport d’azione, e rinasce nuovamente nell’89 con la prima scarpa da skateboard firmata, The Cab, per la leggenda Steve Caballero. 

Anni ‘90

ISPIRARSI ALLA STRADA: Vans esporta lo stile di vita degli sport d’azione alle masse attraverso la serie di “Vans Triple Crown“, grandi eventi di skate, surf, snow, BMX, FMX e wakeboard. Intanto il Vans Warped Tour è iniziato da più di un decennio e porta in giro per tutto il paese la sua fusione di rock, punk e sport d’azione.
IL RITORNO DELLO SKATE PARK: Vans apre il suo primo siate park “The Block” ad Orange, California, con 50.000 metri quadrati di terreno praticabile e una replica della famosa Bowl di Combi. Più di 1.000 skate park verranno aperti negli Stati Uniti nei prossimi cinque anni.
VANS dal ’66, ROWLEY dal ’99: Geoff Rowley si unisce a Vans e lancia il primo di sei modelli firmati a suo nome, rapidamente diventare un istituzione tra le scarpe da skate.

2000

RIVOLUZIONE XLT: La Rowley (XLT) diventa il modello di scarpa dedicata ad un atleta più venduto di Vans. La (XL2) e la (XL3) si baseranno sulla stessa tradizione.
DOVE LA SPIAGGIA INCONTRA LA STRADA: Vans lancia la sua prima collezione completa per ragazze e attiva azioni di marketing, mixando lo sport alla cultura di strada.

ALTA MODA: la linea Vault di Vans, in cui gli stili classici sono letteralmente rivoluzionati ed aggiornati con materiali fantasie di alta qualità, ottiene grandi successi nelle boutique di moda anche attraverso collaborazioni con i migliori designer del settore.

FAI DA TE: rievocando il ritorno alle radici Vans, come creatore originale di scarpe personalizzate, il sito vans.com lancia un applicazione per personalizzare interattivamente una slip-on, permettendo a chiunque di accedere e progettare un modello di scarpe unico, con consegna a domicilio.
FUTURO?: Vans continua a progredire guardando al futuro e disegnando con originalità prodotti autentici, calzature e abbigliamento, ispirato al mondo dello skate.

remi-gaillard1.jpg
Taylor Jones Dear Photograph