air-max-am95-timeline.jpg

AW LAB is the Italian reference retailer for sport-style. AW LAB offers an extended collection of sneakers of the most famous international sports brands and an assortment of exclusive editions made in collaboration with them. The proposal is completed by a collection of clothing and accessories of the leading sportswear brands.
Shop Online

Dopo le Air Max 90 e le Air mAx 1, Nike ha deciso di riportare nei negozi anche il suo modelllo più rivoluzionario in assoluto: le Air Max 95. Guardandole oggi non possiamo che riconoscerle come un classico delle sneakers, ma la loro portata innovativa fece autentico scalpore al momento del lancio, nel 1995. Un look completamente differente sia dalle altre Air Max che (ovviamente) da qualsiasi altra sneaker in circolazione all’epoca. Oltre allo stile biomeccanico e futurista fatto di colori fluo e dettagli hi-tech, la principale rivoluzione fu l’applicazione dei cuscinetti d’aria anche alla parte anteriore della suola. Anche l’assenza del classico swoosh laterale nike, più piccolo e spostato nella parte posteriore, fu un allontanamento dalla tradizione. I primi ad appassionarsi a questo nuovo corso furono i ragazzi giapponesi e coreani, col loro stile sempre attento all’innovazione e iniettato di tecnologia, ma in breve tempo le Air Max 95, diventarono un must assoluto, specialmente tra gli appassionati di hip-hop e musica elettronica, inserendosi di diritto nell’estetica cyberpunk e techno degli anni Novanta.

Non a caso, quello stile sta prepotentemente tornando, oggi che il futuro immaginato in quegli anni è diventato realtà. Per cui non fatevele scappare, le Air Max 95 restano le sneakers più all’avanguardia che ci siano! Dopo le Air Max 90 e le Air mAx 1, Nike ha deciso di riportare nei negozi anche il suo modelllo più rivoluzionario in assoluto: le Air Max 95. Guardandole oggi non possiamo che riconoscerle come un classico delle sneakers, ma la loro portata innovativa fece autentico scalpore al momento del lancio, nel 1995. Un look completamente differente sia dalle altre Air Max che (ovviamente) da qualsiasi altra sneaker in circolazione all’epoca. Oltre allo stile biomeccanico e futurista fatto di colori fluo e dettagli hi-tech, la principale rivoluzione fu l’applicazione dei cuscinetti d’aria anche alla parte anteriore della suola. Anche l’assenza del classico swoosh laterale nike, più piccolo e spostato nella parte posteriore, fu un allontanamento dalla tradizione. I primi ad appassionarsi a questo nuovo corso furono i ragazzi giapponesi e coreani, col loro stile sempre attento all’innovazione e iniettato di tecnologia, ma in breve tempo le Air Max 95, diventarono un must assoluto, specialmente tra gli appassionati di hip-hop e musica elettronica, inserendosi di diritto nell’estetica cyberpunk e techno degli anni Novanta.

Non a caso, quello stile sta prepotentemente tornando, oggi che il futuro immaginato in quegli anni è diventato realtà. Per cui non fatevele scappare, le Air Max 95 restano le sneakers più all’avanguardia che ci siano!

takachi.jpg
airmax_command_sp13_710x446_01.png